Longobardo Cristina – Curriculum Vitae

Cristina Longobardo

nasce a Roma il 20/12/1962, dove vive e risiede tutt’oggi.

Laureata in Tecniche di Laboratorio Biomedico, lavora presso l’Ospedale S. Camillo Forlanini nel servizio di Oncologie e Medicine Specialistiche in qualità di Tecnico di Istopatologia.

Sin da piccolissima ha evidenziato la sua capacita artistica nel disegno, vincendo diversi premi scolastici. Il suo percorso di studio è stato condizionato dalla famiglia e non ha potuto approfondire questo suo talento. Le piaceva però disegnare per cui molto spesso si cimentava ad abbozzare ritratti, far poster per amici e ricopiare immagini su fogli e cartoncini. Il suo mondo artistico veniva sviluppato in bianco e nero poiché utilizzava unicamente penne, carboncini e matite nere.

E’ all’età di 35 anni che inizia a sperimentare come autodidatta la pittura ad olio. Ha iniziato a dipingere con l’olio, perfezionando la tecnica frequentando numerosi corsi:alla scuola media Gramsci per due anni (con l’insegnanteWalter Francesconi), al liceo classico Montale per cinque anni (con l’insegnante Francesco Sgarano) e alla scuola di Arti e Mestieri Nicola Zabaglia (con l’insegnante Laura Barbarini).Presso la scuola Nicola Zabaglia, vince il 2^ premio al concorso Artistico “una cartolina da ….” indetto dalla galleria Letizia Cerio di Capri a cui partecipano gli allievi di pittura e ceramica di tutte le scuole di Arte e Mestieri del comune di Roma.

Utilizza l’acrilico, le tempere e i pastelli, studia storia dell’arte e dipinge su tele, legni, stoffe e pareti. La sua capacita di ingrandire le immagini le permette di eseguire molte pitture murali.

Dal 2013 fa parte dell’associazione ART ARVALIA ONLUS dove partecipa a numerose mostre. Sempre presente alle collettive a tema presso la Biblioteca Marconi, partecipa anche a molte altre mostre collettive al Mitreo, palazzo Ferrajoli, alla cascina Farsetti Villa DoriaPamphilj, alla galleria studio d’arte Sant’Agata e galleria Santa Maria dei Miracoli a via del Corso.

Mentre frequenta e partecipa attivamente alle mostre collettive indette dall’associazione ART ARVALIA ONLUS, sperimenta altre forme artistiche come la ceramica (Terre, Raku, Gress, Porcellana) frequentando per tre anni la scuola di Arti e Mestieri Nicola Zabaglia acquisendo gli attestati di I, II e III livello con gli insegnanti Romana Vanacore, Claudio Valenti (per la progettazione della ceramica) e Laura Mocci (per la Storia dell’Arte).

Attualmente è docente per l’associazione ART ARVALIA ONLUS nel corso di Disegno e Pittura presso la sede di via della Magliana con la socia Mari Clemente.

La pittura di Cristina è orientata ad uno stile realista dove cerca la perfezione tra il reale e l’interpretativo. Copia immagini da foto di riviste o molto spesso da sue foto e le riproduce a mano liberadiretta e impulsiva.

Non pensa alla perfezione tecnica, ma alla giusta interpretazione che un cielo colorato produce o alla sensazione di felicita o paura o dolore che un personaggio trasmette e passa dal paesaggistico al figurativo con naturale spontaneità.

Cristina dice di se: “Dipingere ad olio è stato per me un’intensificazione del piacere che provavo quando disegnavo perché il colore non solo lo rappresento nel dipinto, ma mi penetra nella mente e nell’animo creandomi un senso di beatitudine, perdendo così la condizione del tempo e del reale. Il mio motto è: niente è più bello di ciò che piace ….. e a me piace dipingere.”