Il portale degli Artisti del XV Municipio di Roma

Home | Associazione | Comunicazioni | Mostre | Stampa | Critica | Note personali | Poesia | Incontri | Altre mostre | Inviti | Archivio | Contatti

 

 

 

Gallerie

  Primo Gambini

Da sempre amante dell’arte, della natura, della fotografia e della montagna.

La passione per la scultura iniziò osservando, negli anni 70 durante le vacanze montane, il lavoro di un abile scultore della Val di Fassa. Dall’osservazione all’azione passò poco, il tempo di acquistare, in un negozio specializzato della zona, qualche buona sgorbia e al rientro a Roma i primi colpi di mazzuolo e in poco tempo un pezzo di legno prese forma, era nata la prima opera. Da allora ne sono seguite molte altre.

I soggetti sono legati principalmente alla natura, paesaggi, fiori, animali; altri sono suggeriti dalla stessa forma dei materiali.

 

Dicono di lui

  • [Alberto Ciambricco, autore televisivo, giornalista e scrittore, 2006] (ALBERTO CIAMBRICCO-WIKIPEDIA) -" Ho conosciuto Primo Gambini 36 anni fa, quando avevo il piacere e l’onore di dirigere l’Ufficio Pubbliche Relazioni delle Ferrovie dello Stato. Primo entrò a far parte dello Staff che non solo progettava e realizzava Stands di mostre Nazionali e Internazionali, che non avevano nulla da invidiare a quelle delle altre Ferrovie Europee, ma anche oggetti di particolare valore per iniziative aziendali. Uno dei quali, ideato da Primo – il FIORE DELLA CORTESIA – da assegnare, quale premio, ai ferrovieri il cui comportamento particolarmente cortese veniva segnalato dai viaggiatori. Per elencare il “tanto”, il “buono” e l’ “eccellente” che è stato l’impegno di Primo Gambini, Ferroviere in servizio, occorrerebbe più di una pagina. Mi limiterò a dire che Primo è stato uno dei miei più validi collaboratori fino al mio collocamento in pensione, nell’aprile del 1986. E, solo 20 anni dopo ho scoperto che era non soltanto un geniale e apprezzato progettista e realizzatore di Stands e oggetti promozionali, ma è stato e,sicuramente, lo sarà ancora – un eccellente autore di Sculture in legno e in pietra. È dunque, un Artista. Al quale auguro ad multos annos e ad majora semper".
  • [Anna Iozzino, storico e critico d'arte] - "Nei suoi originali bassorilievi su ardesia o su legno incide con delicatezza e sapienza tecnica gli elementi vegetali o animali che emergono dal fondo con stacchi armoniosi ed equilibrati in una ricerca puramente artistica e in un gioco felice di forme e di evidenza plastica".

 

Mostre

  • 2006, Roma - Biblioteca comunale di Corviale, “Arte e cultura", collettiva;
  • 2006, Roma - Chiesa del Santo Volto, “Arte in Chiesa”, collettiva;
  • 2006, Roma - Forte Portuense, "Fotografia", collettiva;
  • 2006, Roma, Premio "Fabrizio De André", collettiva;
  • 2006, Roma - Forte Portuense, “Tra arte e natura", collettiva;
  • 2006, Ostia (Rm) - Biblioteca Elsa Morante, "Quali idee di pace", collettiva - catalogo;
  • 2006, Roma - XI Municipio, "Quali idee di pace", collettiva - catalogo; 
  • 2006, Roma - Biblioteca comunale di Corviale, "Quali idee di pace", collettiva - catalogo; 
  • 2006, Roma - Chiesa del Santo Volto, "Nell'attesa della Sua venuta", collettiva - catalogo; 
  • 2007, Roma - Galleria Astrolabio, "Premio Int.le Trastevere", collettiva, 1° premio Scultura; 
  • 2007, Roma - Biblioteca comunale Marconi, "Arte e territorio", collettiva; 
  • 2007, Roma - Villa Bonelli, "Un'oasi tra arte e natura", collettiva; 
  • 2007, Roma - Il Mitreo, scultura a più mani “C'era una Storia"; 
  • 2007, Roma - Il Mitreo, “Mille artisti per l'Unità", collettiva; 
  • 2007, Roma - Sala San Martino, "Art Vita", collettiva; 
  • 2007, East Sussex (INGHILTERRA), “Woodcarving Competition", 3° classificato;
  • 2007, Roma - Grand Hotel del Gianicolo, "Il Nizzardo", collettiva.
  • 2007, Roma - Chiesa Santo Volto di Gesù, "Riflessioni di pace";
  • 2008, Roma - Mitreo, "Arvalia in Arte: Itinerari di arte contemporanea nel VX Municipio;
  • 2008, Roma - Via dei Fori Imperiali, "Roma dal Vero";
  • 2009, Roma - Grande Hotel del Gianicolo, "Omaggio a un grande maestro del melodramma";
  • 2009, Roma - Palazzo dei Congressi, "MoTechEco Salone della Mobilità Sostenibile";
  • 2009, Roma - Mitreo, "Muro a Corviale" In occasione del 20 anniversario della caduta del muro di Berlino;
  • 2009, Roma - Auditorium Parco della Musica, "Sicurezza";
  • 2010, Roma - Spazio Etoile, "Evento interattivo sulle Fonti Energetiche Rinnovabili";
  • 2010, Roma - Biblioteca Comunale Guglielmo Marconi, "L'Infinito e L'Arte"
  •  

       

Traduzione delle Valutazioni della Commissione del Premio Scultura Categoria non professionisti Anno 2007 - East Sussex Inghilterra

Bronzo

Via della Greca - Roma nel XVIII Secolo

Primo Gambini, Legno di Rovere

 

Chris Pye, maestro scultore, scrittore, membro della Master Carver Association (www.chrispye-woodcarving.com)

“Sono rimasto colpito dall’atmosfera di questa scultura; il modo abile (intelligente) con cui la grana del legno trascina l’occhio su per la strada e le case fuori focus, rese grossolanamente con la torre aguzza a distanza; semplice e ricco di atmosfera. C’è un’ampia varietà di dettagli attentamente posizionati e al tempo stesso spazi che consentono al dettaglio di avere impatto. In primo piano, il fatto che la lavorazione del cielo sia influenzata dagli edifici ma da lontano, il tutto funziona davvero molto bene”.

Ian Edwards, maestro scultore (www.ianedwardsstudios.co.uk)

“Nel suo insieme, questa scultura si combina molto bene con il particolare pezzo di legno che è stato scelto. La morbidezza e la finezza della scultura si presta alla scena soggetto, dando una riproduzione autentica dell’ambiente scelto. La torre sullo sfondo funziona bene come punto focale e il suo essere acuminata crea una buon contrasto all’interno del pezzo”…

Stuart Lawson , scrittore ed editore

“Mi piace molto la qualità meravigliosamente espressiva della grana di rovere. Lo stile di questa scultura è più simile al modellamento dell’argilla nella morbidezza delle case e nelle linee quasi scarabocchiate   che descrivono il dettaglio. La deliberata compostezza nel dettaglio è perfettamente controbilanciata dal tetto rotto e la strada, che sembra fornire un interessante sguardo nel passato. L’intero pezzo è piuttosto misterioso ed evoca in me l’immagine di una mattina presto prima che la confusione di Roma abbia inizio”.


Articoli di Primo Gambini (0)
Nessun articolo trovato.
Paginazione:
Opere di  Primo Gambini (6)
in Gambini (del 13/11/2007 h 00:00:06 vista 6549 volte)
Il sogno di Maria - Omaggio a Fabrizio De Andrè (bassorilievo su ardesia)

in Gambini (del 13/11/2007 h 00:00:05 vista 3739 volte)
Volto di Cristo (legno)

in Gambini (del 13/11/2007 h 00:00:04 vista 3037 volte)
Per non dimenticare (legno)


in Gambini (del 13/11/2007 h 00:00:02 vista 3105 volte)
Campione (legno)

in Gambini (del 13/11/2007 h 00:00:01 vista 2927 volte)
Natura in tavola (legno)

Paginazione: 1