Incontro del 20-03-2013 sulla tecnica iconografica, breve relazione di Mari Clemente

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  

Incontro del 20-03-2013 sulla tecnica iconografica, breve relazione di Mari Clemente

di Redazione Artarvalia

Mari Clemente ha frequentato e frequenta il corso di iconografia delle “Sorelle di Gesù” artiste iconografe apprezzate in tutta Italia che hanno fondato una comunità nel centro della aspra e sofferente Locride.

Al servizio della gente del luogo, con le loro capacità artistiche, hanno diffuso la “scrittura” delle icone con corsi di tecnica e spiritualità di grande rilevanza. Così la comunità si sta allargando e ognuno partecipa della vita degli altri in ogni campo.

Il corso parte dal significato teologico delle icone; inizia con la cura della tavola, la preparazione del gesso, base del lavoro. Poi si passa all’incisione, poi alla pittura, scritta con tempere naturali sciolte nell’uovo. Tutto viene preparato nel modo antico e tradizionale delle icone bizantine. Poi si prepara il “guazzo” fatto con colla di coniglio ed alcool puro, per applicare l’oro. La prima icona scritta da Mari Clemente è stata: “Il volto di Cristo”. Sono seguite splendide esperienze. E’ stata organizzata nel mese di Giugno 2009 una mostra a carattere sacro presso il Santuario del Divino Amore a Roma sulla vita di San Paolo, in cui ogni allievo ha scritto un’ icona su un episodio della vita del santo. Il percorso continua… Non ha mai fine, perché ogni volta si impara qualcosa di nuovo che arricchisce spiritualmente e culturalmente. Le lezioni di iconografia si svolgono a Roma e in Calabria. Ogni incontro è TEOLOGIA-RICERCA-MEDITAZIONE E LAVORO TECNICO ICONOGRAFICO. La scrittura delle icone, se tali devono essere, è un cammino infinito…

Chi fosse interessato, può visitare il sito internet all’indirizzo: http://www.piccoloeremodellequerce.it