L’incontro alla Sala del Carroccio in Campidoglio

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  

L’incontro alla Sala del Carroccio in Campidoglio

di Anna Maria Trinchieri

Martedì 20 novembre 2007, presso la Sala del Carroccio in Campidoglio alle ore 17, l’associazione ART ARVALIA è stata invitata dall’Associazione A.I.LI.CO.S. (che intende sottoscrivere, nei mesi a venire, un patto di collaborazione con artisti, associazioni no-profit, operatori culturali e sociali, istituzioni e media), a partecipare ad un incontro con altri esponenti culturali di rilievo della città di Roma, per farci conoscere il suo progetto pluriennale “FERMENTI”, che si propone di chiedere, ai soggetti promotori ed esecutivi delle attività artistico-culturali, di realizzare, secondo la propria sensibilità e creatività, prodotti intellettuali che riguardino le tematiche e i messaggi che tante organizzazioni no-profit ogni giorno cercano di diffondere…

Sono intervenuti:

  • Paolo Masini – consigliere del Comune di Roma e Vicepresidente della Commissione Consiliare Permanente V – Cultura
  • Edoardo Del Vecchio – consigliere della Provincia di Roma e membro della Commissione Cultura, Sport e Tempo Libero, Servizi Sociali
  • Enzo Foschi – consigliere della Regione Lazio e Vicepresidente della Commissione Consiliare Permanente di Cultura, Spettacolo e Sport

La prima stagione del progetto consiste nella ideazione e realizzazione di un percorso coerente di informazione per i cittadini che superi i più consueti canali comunicativi standard e si trasformi in concreti happening durante i quali artisti spesso emergenti hanno l’opportunità di raccontare e descrivere a loro modo il messaggio sociale promosso dalla organizzazione partner: si tratta di attivare un percorso di informazione che va dall’associazione verso l’artista il quale restituirà al pubblico il messaggio compreso e reso attraverso la propria opera intellettuale, … in una cornice di festa nella quale consapevolezza e conoscenza viaggeranno in perfetto equilibrio con arte, cultura e divertimento”.

E’ stato altresì presentato “xROMA”, il giornale della metropoli sostenibile, mensile per ora, che vuole essere “uno strumento che dialoga con l’amministrazione del Comune, della Provincia di Roma e della Regione Lazio, riportando i punti di vista di tutte quelle organizzazioni che svolgono le loro attività e i loro progetti nel campo sociale e nel campo culturale e artistico. Uno strumento propositivo e criticamente costruttivo che cercherà di segnalare con forza agli amministratori tutte le situazioni che possono essere migliorate, evidenziando come esempio al quale tendere quelle iniziative che invece funzionano pienamente e che danno i risultati desiderati dai cittadini sul territorio”.

La nostra Associazione, rappresentata dalla Presidente Paola Salvini e dalla Vicepresidente Anna Maria Trinchieri, ha avuto l’opportunità di farsi conoscere e presentare il proprio progetto d’arte e cultura nel territorio del XV Municipio, ha potuto prendere proficui contatti col Presidente A.I.LI.CO.S. Sig Cesare Budoni, che si è mostrato molto interessato alle attività svolte da ART ARVALIA e disponibile ad una futura collaborazione mirata e fattiva. Si è aperta così per la nostra Associazione una nuova “strada” piena di “promesse” e di positive evoluzioni: sta a noi cercare in tutti i modi di seguirla con passione e perseveranza, in attesa che i “sogni” diventino pian piano realtà, una realtà fatta di visibilità, comunicazione, giusto apprezzamento di ciò che si sta portando avanti con fatica e sacrificio…

 

Per saperne di più:

“A.I.LI.CO.S. (Associazione Italiana per la Libera Comunicazione Sociale) è un’associazione culturale senza scopo di lucro, indipendente, aconfessionale e apartitica che, rifiutando ogni tipo di violenza, persegue finalità di solidarietà sociale e di comunicazione, promozione e diffusione della cultura, del sapere e dell’economia sociale e etica. La sua finalità primaria (Mission) è costituita dalla comunicazione, dalla promozione e dalla diffusione delle tematiche sociali, dalla veicolazione, dalla propagazione e dall’approfondimento dei valori di tutela dei diritti fondamentali dell’individuo e dell’ambiente e dalla piena libertà di espressione attraverso i media, le arti e le tecnologie in tutti i settori e i luoghi della vita sociale partecipata e solidale. L’Associazione si preoccupa di dialogare costantemente con gli operatori e gli studiosi dei media tradizionali e delle nuove tecnologie per migliorare e raffinare sempre di più la veicolazione e l’informazione dei temi di cui ci occupiamo quotidianamente”.