Tevere: fiume sacro – [10/05/2008]

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  

Mostra ed estemporanea d’arte sulle sponde del fiume per la sua tutela e valorizzazione

L’Associazione Art Arvalia organizza, per la tutela e la valorizzazione del Tevere sud, una mostra con estemporanea d’arte il 10 maggio 2008 a lungotevere Pietra Papa, dalle 10 alle 19 e promuove una raccolta di firme per rendere navigabile il tratto da Ponte Sublicio a Ponte della Magliana e far diventare così l’uso del fiume al passo con le più grandi città europee.

A Roma , sul Tevere accanto al movimento naturale dell’acqua che sgorga e defluisce nel mare ci sono delle meravigliose sponde, natura selvatica da difendere ma anche da vivere, immergendosi nel verde spontaneo con la sensibilità di chi adora la bellezza naturale che procacemente abbellisce i nostri spazi cittadini vivibili.

Alla Mostra ed estemporanea sono invitati tutti gli artisti e le artiste di ogni nazionalità che con il loro contributo di cultura “doneranno” alla città di Roma ed alla cittadinanza una elegante e gioiosa manifestazione rendendo visibili le loro opere d’arte realizzate en plain air proprio sulle sponde del fiume.

Da diversi anni il Tevere è percorso a sud dell’Isola Tiberina da un battello che va da Ponte Marconi a Ostia Antica, mentre a nord da altri battelli turistici . La navigabilità del fiume da Ponte Sublicio a Ponte della Magliana consentirebbe un collegamento dei popolosi quartieri limitrofi, sulla riva destra, di Trastevere, Marconi, Magliana, Trullo e sulla riva sinistra di Torrino, EUR, S.Paolo, Ostiense, Testaccio.

Le sponde del Tevere sud possono offrire sia ai turisti che ai cittadini una testimonianza di come era il fiume nel passato con prati, orti, fauna e flora selvatica e diventare parco naturale fluviale cittadino cioè Parco Tevere Sud, il cui aspetto caratteristico nel tratto della riva nord è andato perduto per la costruzione dei muraglioni.

Sulla riva destra del tratto sud, il fiume e la vegetazione sono vivibili anche con la pista ciclabile che attualmente presenta un nolo biciclette con adiacente parco giochi, nel quartiere Marconi e una zona sosta con parco giochi e un percorso ippico nella zona Magliana.

Con la navigabilità del Tevere sud e con i suoi approdi potrebbero essere valorizzati gli antichi quartieri di Trastevere e Testaccio, l’archeologia industriale di Marconi, la Basilica di S.Paolo a Ostiense, la Chiesa di S.Passera alla Magliana, le Catacombe di Generosa al Trullo e il Castello della Magliana, il quartiere dell’EUR e tante altre testimonianze di 2000 anni di storia romana.

Anticamente il fiume era considerato sacro, perché unica fonte di vita per la città, oggi bisogna riscoprire il suo valore, dopo più di un secolo d’indifferenza, che lo ha portato ad un lento e progressivo degrado. Ma sull’uso del Tevere ci sono 36 soggetti pubblici che hanno titolo ad intervenire e che determinano difficoltà per ogni nuovo progetto d’uso e d’intervento.

Expo: opere fissate sulle strutture metalliche a fianco della pista ciclabile.

Lavoro d’artista: Cavalletti e tele da sistemare lungo il viale del Lungotevere Pietra Papa , angolo Via E. Fermi.

Email: artarvalia@tiscali.it

Sito: www.artarvalia.it.

Tel. 0655280991- cell. 3471709965

Codice Fiscale 97400200586